Ciliegio nero, Ciliegio tardivo
Foto di Ciliegio nero, Ciliegio tardivo
Aspetto di un ramo fiorito.

<p>Le infiorescenze sono composte da piccoli fiori bianchi brevemente <a href=glos_bot.php?v=peduncolo>peduncolati</a>.</p> <p>Le foglie sono lucide, con <a href=glos_bot.php?v=lamina>lamina</a> <a href=glos_bot.php?v=lanceolato>lanceolata</a> leggermente seghettata al margine.</p> <p>La pianta in maggio, in piena fioritura.</p> <p>I frutti sono piccole <a href=glos_bot.php?v=drupa>drupe</a> <a href=glos_bot.php?v=sub>sub</a>sferiche che diventano nerastre a maturità.</p> <p>Colorazione autunnale delle foglie.</p> <p>La corteccia è rosso-bruna con fessure orizzontali.</p> <p>Le <a href=glos_bot.php?v=gemma>gemme</a>.</p>
Specie: Prunus serotina Ehrh.
Nome volgare: Ciliegio nero, Ciliegio tardivo
Divisione: SPERMATOFITE
Sottodivisione: Angiosperme
Famiglia:ROSACEAE
Habitat: boschi umidi
Fioritura: Maggio
Forma: Fanerofita arborea
Durata/Portamento: albero
(perenne)
Colore del fiore: bianco
Origine: esotica
Protezione: Nessuna

Albero a foglie caduche, alto solitamente fino a 10 m. Pur essendo molto bello durante la fioritura, è una pianta infestante proveniente dall'America settentrionale che si diffonde velocemente e che minaccia la vegetazione indigena. Nel Parco la sua presenza è in espansione, diversi individui maturi sono già in grado di riprodursi e molte plantule si stanno diffondendo nelle fasce boschive situate a sud.

Il tronco è eretto con corteccia scura, rosso-brunastra, fessurata in squame con evidenti lenticelle disposte ad anelli orizzontali; se viene incisa emana un odore penetrante.

Le foglie sono lucide, con lamina lanceolata leggermente seghettata al margine; la pagina inferiore non presenta nervature rilevate.

I fiori sono piccoli ma vistosi, bianchi, brevemente peduncolati e riuniti in infiorescenze generalmente erette lunghe 10-15 cm.

I frutti sono piccole drupe subsferiche che diventano nerastre a maturità.

Particolarità:

  • Il nome del genere Prunus deriva dal greco "prúnon" nome associato al frutto del pruno.
    Il nome della specie serotina viene dal latino "séro" = di sera, sul tardi, col significato di "tardivo" per la fioritura che avviene più tardi degli altri Ciliegi.
  • Specie molto simile a Prunus padus.

Ultimo aggiornamento:
25/8/2018
Opzioni

Leggi le caratteristiche della famiglia delle ROSACEAE

Elenca altre specie della stessa famiglia:
Elenca altre specie che fioriscono in Maggio:

Cerca la specie su GBIF.