Glossario botanico - D
decidua

pianta a foglie caduche.

decorrente

riferito solitamente alla foglia quando la sua inserzione abbraccia il fusto prolungandosi su di esso.

deiscente

frutto secco che a maturità si apre secondo varie modalità per consentire l'uscita dei semi.

dentato

organo (foglia, sepalo ecc.) con margine che presenta dentelli poco profondi e acuti.

dicotiledone
riferito ad una pianta il cui embrione possiede due cotiledoni.
digitato

organo le cui parti si distaccano da uno stesso punto e divergono come le dita di una mano.

dioica

pianta con fiori esclusivamente maschili o femminili.

drupa

frutto carnoso con una parte esterna sottile (l'esocarpo o buccia), una parte centrale carnosa (il mesocarpo o polpa), ed una parte interna legnosa (endocarpo o nocciolo), che contiene al suo interno generalmente un solo seme. Le piante che producono drupe affidano la loro riproduzione agli animali che si cibano di questi frutti, attratti dalla polpa che è spesso dolce e saporita. Il nocciolo viene spesso ingoiato, e grazie all'endocarpo coriaceo, il seme passa indenne il tratto digestivo di questi animali.