Glossario botanico - C
calice

involucro esterno del fiore costituito da un insieme di sepali che ha funzione protettiva degli organi interni del fiore.

canalicolato
organo percorso da piccoli canali che permettono il passaggio dei liquidi.
capolino

insieme di piccoli fiori sessili, impiantati sul ricettacolo, distinti in fiori periferici (ligulati) e/o interni (tubolosi), tanto fitti da simulare un unico fiore (infiorescenza contratta).

capsula

frutto secco deiscente in grado di disperdere i propri semi autonomamente, secondo modalità diverse. La consistenza dei tessuti che formano la capsula è molto variabile e si può passare a volte a forme carnose.

carena

insieme dei due petali inferiori saldati tra loro e simulanti la carena di una nave (tipico della famiglia delle Fabaceae).

cariosside
frutto secco indeiscente in cui il seme è completamente saldato al frutto. Tipico della famiglia delle Poaceae.
carpello

Foglie modificate, libere o fuse, che racchiudono una o più cavità, dette loculi, all'interno dei quali ci sono gli ovuli. La struttura formata dai carpelli prende il nome di ovario.

cauline

riferito solitamente alle foglie del fusto.

cespitosa

pianta cespugliosa che sviluppa numerosi fusti dalla radice o dal rizoma.

ciazio

Infiorescenza tipica delle Euforbiaceae. Essa è formata da un involucro a coppa portante 4-5 ghiandole nettarifere di forma variabile (spesso colorate), da un solo fiore femminile (provvisto di un lungo peduncolo) composto da un ovario globoso con 3 stili saldati in basso e da numerosi fiori maschili ridotti al solo stame. Questa struttura simula quella di un fiore semplice.

cigliato

organo (foglia, sepalo, petalo, ecc.) provvisto di ciglia.

cinorrodo

"falso frutto" carnoso che non deriva dall'ovario ma da un ricettacolo a forma di urna che ingrossandosi racchiude uno o più veri frutti.

cirro

foglia trasformata in un organo sottile e lungo che consente alle piante di avvilupparsi a dei sostegni per arrampicarsi in alto.

cladodo

porzione del fusto che si è modificato, si è appiattito ed ha assunto la somiglianza e la funzione di una foglia.

clavato

organo a forma di clava.

cono

(sinonimo di pigna): insieme delle foglie fertili (squame) portanti il polline o gli ovuli e disposte ad elica o in verticilli su un asse ad accrescimento definito.

conocarpo

"falso frutto" tipico della fragola in cui il ricettacolo assume forma di cono sul quale sono posizionati i veri frutti, cioè le piccole nucule o acheni che normalmente chiamiamo semi.

convoluta
lamina fogliare arrotolata su se stessa in senso longitudinale che forma un tubo.
cordato

organo (solitamente la foglia) a forma di cuore con un'insenatura a livello del picciolo.

corimbo

infiorescenza nella quale i fiori sono allineati alla medesima altezza mentre i peduncoli che li sorreggono partono dal fusto ad altezze differenti.

corolla

parte più appariscente del fiore costituita dai petali.

cotiledone
foglia embrionale presente nel seme in numero variabile e ricca di sostanze di riserva.
crenato

organo (foglia, petalo ecc.) con il margine intaccato da denti larghi, arrotondati e poco profondi.

culmo
fusto vuoto internamente, tipico della famiglia delle Poaceae.
cuneato

organo (riferito solitamente alla base di una foglia ) che termina a forma di cuneo.

cupola

involucro di varie forme e dimensioni, che avvolge alcuni frutti alla base o completamente.