Erba di S. Giovanni arbustiva, Erba sana, Ruta selvatica, Sanguinaria
Foto di Erba di S. Giovanni arbustiva, Erba sana, Ruta selvatica, Sanguinaria
Piccolo arbusto con foglie opposte e ovate di ambienti umidi e ombrosi.

<p>I fiori sono raccolti in piccoli gruppi all'apice dei rami.</p> <p>I fiori hanno la <a href=glos_bot.php?v=corolla>corolla</a> gialla composta da 5 petali al cui interno sono presenti numerosi <a href=glos_bot.php?v=stame>stami</a> suddivisi in 5 fascetti.<br />Gli <a href=glos_bot.php?v=stilo>stili</a> sorgono sul caratteristico <a href=glos_bot.php?v=ovario>ovario</a> supero e tondo. I <a href=glos_bot.php?v=sepali>sepali</a> sono ovati ed ineguali.</p> <p>La pianta in fruttificazione.</p> <p>I frutti sono <a href=glos_bot.php?v=capsula>capsule</a> grandi come piselli; inizialmente sono di colore verde poi trascolorano dal rosso... </p> <p>... al nero lucente.</p>
Specie: Hypericum androsaemum L.
Nome volgare: Erba di S. Giovanni arbustiva, Erba sana, Ruta selvatica, Sanguinaria
Divisione: SPERMATOFITE
Sottodivisione: Angiosperme
Famiglia:HYPERICACEAE (GUTTIFERAE)
Habitat: boschi umidi
Fioritura: da Maggio a Luglio
Forma: Nano fanerofita
Durata/Portamento: arbusto
(perenne)
Colore del fiore: giallo
Origine: autoctona
Protezione: Nessuna

Si tratta di un piccolo arbusto sempreverde, alto sino a 1 m, facilmente riconoscibile per la struttura dei rami e soprattutto per la tipicità dei suoi frutti. Nel Parco però la sua presenza è limitata a qualche stazione in boschi umidi e ombrosi.

I fusti sono legnosi alla base, ascendenti, di colore rossiccio e percorsi da 2 linee longitudinali.

Le foglie sono opposte, sessili, lunghe fino a 10 cm, con lamina ovata e pagina inferiore glauca.

I fiori sono raccolti in piccoli gruppi all'apice dei rami e misurano 12-25 mm di diametro. Essi hanno la corolla gialla composta da 5 petali al cui interno sono presenti numerosi stami suddivisi in 5 fascetti. Gli stili sorgono sul caratteristico ovario supero e tondo. I sepali sono ovati ed ineguali.

I frutti sono capsule grandi come piselli; inizialmente sono di colore verde poi successivamente, durante la maturazione, trascolorano dal rosso al nero lucente. Sono graziosamente decorati dai sepali che li circondano.

Particolarità:

  • Il nome del genere Hypericum deriva dal greco e significherebbe "contro i fantasmi" o "scacciadiavoli", perché si credeva che l'erba respingesse gli spiriti maligni.
    Il nome della specie androsaemum deriva dal greco e significherebbe "sangue umano" per il succo rossastro dei suoi frutti.

Ultimo aggiornamento:
25/8/2018
Opzioni

Leggi le caratteristiche della famiglia delle HYPERICACEAE

Elenca altre specie della famiglia HYPERICACEAE:
Elenca altre specie che fioriscono tra Maggio e Luglio:

Cerca la specie su GBIF.