Aglio orsino
Foto di Aglio orsino
I singoli fiori sono bianchi con tepali lanceolati e stami inclusi nella corolla.

<p>In primavera copre ampi spazi umidi e ombrosi di sottobosco del Parco.</p> <p>La graziosa <a href=glos_bot.php?v=infiorescenza>infiorescenza</a> visitata da un'ape golosa e incurante del forte odore di aglio emesso dalla pianta.</p> <p>Le foglie sono ovato-<a href=glos_bot.php?v=lanceolato>lanceolate</a> con picciolo molto lungo.</p> <p>I frutti sono <a href=glos_bot.php?v=capsula>capsule</a> a 3 <a href=glos_bot.php?v=loggia>logge</a>.</p>
Specie: Allium ursinum L.
Nome volgare: Aglio orsino
Divisione: SPERMATOFITE
Sottodivisione: Angiosperme
Famiglia:AMARYLLIDACEAE (ALLIACEAE)
Habitat: boschi umidi
Fioritura: da Aprile a Maggio
Forma: Geofita bulbosa
Durata/Portamento: perenne
Colore del fiore: bianco
Origine: autoctona
Protezione: Nessuna

E' una pianta erbacea bulbosa alta 20-40 cm; in primavera copre ampi spazi umidi e ombrosi di sottobosco del Parco.

Lo scapo è semicilindrico ed angoloso.

Ha solitamente due foglie ovato-lanceolate con picciolo molto lungo, che assomigliano a quelle del Mughetto.

I fiori, del diametro di circa 2 cm, sono riuniti in un'infiorescenza globosa con peduncoli di 2-3 cm. I tepali sono bianchi e lanceolati con stami inclusi nella corolla. La fioritura comincia verso fine aprile.

I frutti sono capsule a 3 logge.

Particolarità:

  • Il nome del genere Allium era usato già dalle popolazioni romane e sembra derivi da una parola celtica "all" che significa pungente, con riferimento al suo sapore.
    Il nome della specie ursinum deriva dal latino "úrsus" = orso, probabilmente a seguito di alcune credenze popolari secondo le quali gli orsi, dopo il letargo invernale, sarebbero ghiotti dell'Aglio orsino, col quale depurano l'organismo rimasto a lungo fermo.
  • In effetti l'Aglio orsino è ricco di vitamine e sali minerali ed ha molte proprietà terapeutiche: previene l'insorgere di infezioni e del colesterolo, è diuretico, febbrifugo, favorisce l'espulsione del catarro, abbassa la pressione del sangue, cura le malattie del cavo orale, è un ottimo vermifugo.
    Attenzione: le indicazioni farmaceutiche hanno solo scopo informativo; qualunque applicazione e assunzione deve essere prescritta e seguita dal medico.
  • Numerosi Agli selvatici possono essere utilizzati come condimento anche se non tutti hanno le stesse proprietà terapeutiche dell'Aglio coltivato. E' la pianta più amata e odiata del mondo; uno dei motivi di avversione è il suo odore acre e pungente, dovuto ad un'essenza, l'allicina, che impregna l'alito di chi lo mangia crudo.
  • Il genere Allium appartenente alla famiglia Alliaceae è stato incluso nella famiglia Amaryllidaceae (classificazione APW).
Ultimo aggiornamento:
9/6/2015
Opzioni

Leggi le caratteristiche della famiglia delle AMARYLLIDACEAE

Elenca altre specie della famiglia AMARYLLIDACEAE:
Elenca altre specie che fioriscono tra Aprile e Maggio:

Cerca la specie su GBIF.